giovedì 24 gennaio 2008

Il web 2.0 in Italia non parte, parola di Accenture

Uno studio recente di Accenture, società di consulenza globale, dimostra che in Italia non c'è, fra le imprese, attenzione allelogiche del web 2.0. Non si usano software Wiki nè piattaforme social network in ambito professionale. E perdiamo terreno rispetto al resto del mondo

Le aziende italiane non usano web collaborativi per condividere informazioni e lo sviluppo Ict delle imprese è scarso: solo il 14% dei clienti e il 16% dei fornitori utilizzano per le loro interazioni modalità e processi automatici. Il 53% degli Italiani si considera "technology followers" e per questo sono decisamente fra i più conservatori d'Europa. Solo il 3% dei Chief Information Officier si affida a tecnologie Wiki e blog contro il 25% in media degli altri Paesi sviluppati. In Italia solo alcune aziende iniziano a considerare la blogosfera come una canale di comunicazione efficace arrivando a offrire prodotti gratuiti ai blogger di settore per stimolare commenti e recensioni. C'è una visibile apertura verso l'information technology in quegli ambienti in cui sono presenti gruppi di ricerca; mentre la collaborazione con i clienti stenta a decollare.

2 commenti:

quovadisbaby ha detto...

E' vero, c'è molta chiusura in questo senso nel nostro paese. Siamo lieti di essere una felice eccezione, allora...
Saluti.

sissy ha detto...

Bel modo di interagire con i bloggers! Strategia giusta per portare gene nel vostro network! Vedo che avete utilizzato tutti i maggiori media sociali disponibili...vi seguirò per vedere come procedono i lavori.

Ciao e tornate a leggerci...