martedì 18 dicembre 2007

Beppe Grillo, asso pigliatutto

Natale, tempo di bilanci: un anno è finito e si apre la corsa ai sondaggi e alle ricerche di mercato che determineranno i "più" e i "meno"dell'anno. Tirare le somme è una legge antica come il mondo a cui anche Internet non può sfuggire e così Zeitegeist ha decretato che in Italia il più cliccato in assoluto è lui, il re dei buffoni e allo stesso tempo il re dei sapienti: Beppe Grillo.
Dietro di lui YouTube, Badoo, Inps, MySpace e Agenzia delle Entrate. Dimmi che clicchi e ti dirò chi sei e, a quanto pare, da questa analisi emerge che gli Italiani sono un popolo preoccupato ed afflitto dalle tasse e dai contributi, guardoni, comunicatori e desiderosi di raccontare al mondo i fatti propri. Ma, soprattutto, come l'adesione al blog di Grillo dimostra, sono un popolo oppresso dalle solite magagne politiche ed istituzionali, che esausto da questo regime di corruzione, di malfunzionamenti, di insoddisfazione sociale, guarda a chi osa alzare la testa e dire le cose come stanno come a un profeta, cercando nella satira e nella denuncia indegnata un po' di forza per andare avanti in quest'Italia allo sfascio.
www.beppegrillo.it

1 commento:

Giuly ha detto...

Penso sia molto più utile leggere il buon 'vecchio' giornale invece di cliccare sul blog del promotore del V-Day!!E' vero anche però che in tante cose...ha ragione anche lui!!